Chiese e luoghi di culto abruzzesi - Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso

Isola del G.S.

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso

 
 

I resti delle mura difensive ancora oggi visibili ad Isola del Gran Sasso (Teramo) ci dicono che l’insediamento di questa bella cittadina della Valle Siciliana risale almeno al medioevo. Racchiusa a m.420 s.l.m. tra il fiume Mavone ed il torrente Ruzzo, conserva numerose testimonianze architettoniche del suo significativo passato, quali loggiati con archi a tutto sesto, bifore, importanti portali, stemmi sulle facciate degli edifici, ecc. Dell’antica fortificazione era parte integrante la struttura posteriore della Chiesa di S.Massimo. Questa presenta un bel portale in pietra opera dello scultore partenopeo Matteo da Napoli (Matteo Capro) che reca la data 1420 e dà accesso alla navata di destra delle tre in cui è diviso l’interno. Le navate sono divise da archi a tutto sesto che poggiano su pilastri aggraziati da finti capitelli; quella centrale termina con l’altare maggiore collocato nell’abside, in prossimità del quale è un bel pulpito ligneo. Su una parete in prossimità dell’ingresso è incastonata al muro la placca con la Croce delle Indulgenze, concessa da Papa Leone XIII nel 1901. Nella navata di sinistra, dedicata a S.Jacopo, è un battistero rinascimentale con un’epigrafe datata 1529 voluto dal primo marchese della valle Siciliana, lo spagnolo Ferdinando de Alarçon y Mendoza. Nel muro perimetrale esterno sono rimessi in opera frammenti vari di decorazioni scultoree in pietra. Il campanile, a pianta quadrata, è appoggiato alla parete di sinistra della chiesa e presenta una insolita guglia tondeggiante di ispirazione orientale.

Numerosi sono i luoghi di culto presenti sul territorio: la Chiesa di S.Giuseppe, l'antica Chiesa di S.Antonio, la Chiesa di S.Lucia, la Chiesa dell'Immacolata Concezione,  la Chiesa della Madonna delle Grazie, la Chiesa di S.Leonardo e la Cona di S.Sebastiano. Non distanti sono il Santuario di S.Gabriele e la Chiesa di S.Giovanni ad Insulam o al Mavone.

Per arrivarci da Teramo, da cui dista circa Km. 31 (vedi mappa): si percorre la superstrada in direzione dell’Aquila e si esce a Basciano, da cui si prosegue per Isola del Gran Sasso seguendo le facili indicazioni stradali.

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te): portale di Matteo da Napoli (Matteo Capro) del 1420.

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te)

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te)

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te): pulpito ligneo

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te)

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te)

 

 

 

 

Le immagini presenti in questo sito possono essere liberamente
copiate, utilizzate e distribuite, purchè non a fini di lucro
e purchè, in caso di utilizzo, se ne citino l’autore e la fonte.
 

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te)

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te)

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te)

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te)

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te): Croce delle Indulgenze

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te)

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te)

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te)

Chiesa di S.Massimo a Isola del Gran Sasso (Te): frammenti di decorazioni in pietra

 

Foto e testi di Francesco Mosca

(2012)

 

www.paesiteramani.it - Per dare o ricevere informazioni sull'argomento inviare una e-mail a: info@paesiteramani.it