HOME

Cappella Casa

Maria Immacolata

Cappella Ist. Castorani

Cappella Cerulli

Cappella

De Bartolomei

Cappella Gasbarrini

Chiesa della Misericordia

Istituto Gualandi

Natività

di Maria Vergine

Piccola Opera Charitas

San Domenico

San Flaviano

San Gabriele

San Giuseppe

San Pietro Apostolo

San Rocco

Sant'Anna

Sant'Antonio

Santa Lucia

Santa Maria a Mare

Santa Maria dell'Arco

Santo Volto

Santuario Madonna

dello Splendore

SS.ma Trinità

 

La Chiesetta di Santa Lucia nella tenuta Cerulli

Ubicazione : Giulianova - Contrada Santa Lucia

Anno di costruzione : 1871

Nella campagna di Giulianova, nei pressi della frazione Case di Trento e precisamente nella contrada Santa Lucia, si nasconde tra gli alberi la Chiesetta di Santa Lucia. Essa si trova tra querce secolari all’interno della proprietà Cerulli e fu costruita nel 1871 per la devozione alla Santa nutrita dai coniugi Elena e Serafino Cerulli; nel 1941 Mario Cerulli, uno degli eredi, la fece restaurare e la abbellì facendo aggiungere alle pareti interne affreschi decorativi. Quest’ultimo incarico fu affidato al pittore toscano Ugo Palchetti, particolarmente quotato all’epoca, noto anche per aver decorato la “Sala dei Matrimoni” del Palazzo Comunale di Montecatini Terme (PT). La tenuta, alla morte del proprietario Avv. Riccardo Cerulli (1920-2002), è divenuta oggetto di lascito a favore del Comune di Giulianova con il vincolo di ubicarvi un Museo dedicato all'agricoltura; la chiesetta, invece, è divenuta proprietà della Parrocchia moscianese di Maria SS.ma degli Angeli, sotto la giurisdizione del Convento dei Santi Sette Fratelli che si trova lì nei pressi.

Essa si presenta con facciata a capanna in laterizio intonacato in cui oggi l’intonaco è carente e sgretolato in più punti; le colonne d’angolo sono a mattone a vista, ad enfatizzarne la sagoma. Sopra il portone un’iscrizione su travertino ricorda la data di costruzione e la dedica a Santa Lucia (Deo in honorem Divae Luciae dicata MDCCCLXXI). Due finestrelle ai lati del semplice portale ed un finestrone rotondo al disopra di questo garantiscono luce all’interno. Analogo finestrone si apre sulla parete posteriore, e da qui si innalza un piccolo campanile a vela con una campana. Sulla parte orientale del tetto è evidente anche dall’esterno un grosso squarcio causato dalla caduta di un pesante ramo di quercia qualche tempo fa. All’interno si possono apprezzare ancora oggi i bei decori su tutto il soffitto, ma appaiono in tutta la loro crudezza i tremendi danni causati dal ramo che ha provocato lo squarcio sul tetto, proprio in corrispondenza dell’altare, e dai susseguenti impietosi effetti degli agenti atmosferici. La Chiesetta ha un’aula unica che termina con una piccola abside la cui parte tondeggiante è dissimulata nella parete posteriore e non visibile dall’esterno; in essa trova posto la zona presbiteriale, sopraelevata di un gradino rispetto al resto. Quattro nicchie nelle pareti ospitano altrettante statue in gesso, una delle quali raffigurante Santa Lucia, mentre due targhe in marmo sono state poste una in memoria di Giannina Savini in Cerulli deceduta nel 1987 e l’altra per ricordare il restauro della Chiesetta. Nonostante che il piccolo edificio sia oggi fatiscente e non agibile, non cessa la devozione dei fedeli della zona che, nell’ultima domenica di maggio, nell’ambito dei festeggiamenti in onore della SS. Trinità, fanno egualmente la tradizionale processione assistendo poi alla celebrazione della S. Messa nello spiazzo antistante la chiesetta.

 

(info:085.8061055 - Convento SS.Sette Fratelli di Mosciano S.Angelo)

   

La Chiesetta di Santa Lucia tra le querce

La Chiesetta di Santa Lucia

Chiesetta di Santa Lucia: facciata

Chiesetta di Sante Lucia: prospetto nord-est

Chiesetta di Santa Lucia: Il campanile a vela

Chiesetta di Santa Lucia: l'iscrizione sopra al portone

Chiesetta di Santa Lucia: la statua di Santa Lucia Chiesetta di Santa Lucia: un affresco sul soffitto opera di Ugo Palchetti Chiesetta di Santa Lucia: interno Chiesetta di Santa Lucia: interno

www.paesiteramani.it - webmaster: Francesco Mosca - info@paesiteramani.it

Le fotografie ed i testi sono di Francesco Mosca. Le immagini presenti in questo sito possono essere liberamente copiate, utilizzate e distribuite
purchè non a fini di lucro e purchè, in caso di utilizzo, se ne citino l’autore e la fonte.